La giusta scelta dei pallini da softair è fondamentale per settare al meglio il proprio asg. Infatti il pallino può influenzare positivamente sia la portata del tiro che la precisione.

logo la brigata softair Sassari con bandiera italiana

Come settare il fucile da softair con il giusto pallino.

  1. Innanzitutto bisogna procurarsi dei pallini di varia grammatura così da poter verificare come si comporta il fucile da softair man mano che incrementiamo il peso dei pallini.
  2. Bisogna verificare che lo stato del gommino hop up sia buono se non ottimo, così da evitare che influenzi negativamente il settaggio.
  3. Bisogna scegliere la giusta gradazione del gommino in base ai vari fattori (come puoi leggere a seguire)
  4. A questo punto, bisogna cercare di incrementare gradualmente la grammatura del pallino, impostando l’hop up con chiusura molto elevata. Quando riusciremo a compensare completamente la caduta del pallino con l’incidenza del gommino hop up, otterremo un tiro teso, preciso, esteso, potente e di ottimo impatto. Questo ci darà più certezza di ottenere la dichiarazione “hit” da parte dell’avversario.

La scelta del gommino hop up nel softair

  1. La scelta del gommino va eseguita facendo attenzione anche al suo grado di durezza. Spesso appena acquistati, alcuni fucili da softair hanno in dotazione dei gommini più duri che vanno d’accordo con potenze più elevate rispetto al joule importo dalla normativa Italiana.
  2. La durezza più elevata del gommino hop-up gli permette una durata superiore, tuttavia più il gommino hop up è duro, più il pallino deve sforzarsi per superarlo, questo incide inevitabilmente sulla gittata e sulla velocità in metri al secondo del pallino.
  3. La scelta del gommino varia in base anche alle temperature di utilizzo, infatti nei climi più rigidi è opportuno un gommino più duro.
  4. Tuttavia, più si cresce con la grammatura del pallino, più il gommino hop up deve essere rigido, questo per evitare che il pallino cada troppo presto.
  5. Un gommino hop-up della Marui, o della G&G Soffice, ovvero con grado 30° o 40° può essere la scelta più indicata per settare un fucile da softair in Sardegna, mentre se si propende per la guarder può andare bene anche una gradazione pari a 50°

Ricapitolando, come scegliere il gommino hop-up da softair

  • Clima rigido = gommino di grado più rigido 60° 70°
  • Pallino più pesante, ovvero con un pallino di grammatura più elevata (30/35 gr) = gradazione del gommino hop up più pesante 50°
  • Frequenza di fuoco elevata (per esempio se monti un drum o utilizzi una minimi con caricatore da 3000 pallini) = gradazione del gommino un po più elevata 60°

Se utilizzi un asg classica per praticare softair in Sardegna, come per esempio un M4 standard, probabilmente la gradazione giusta per il gommino da softair sarà circa 50°, mentre la grammatura del pallino più indicata potrebbe essere intorno ai 30/32 gr. Chiaramente questo rappresenta più un punto di partenza che un punto di arrivo, ma niente di strano che potrebbe rappresentare il tuo setup perfetto per il fucile da softair.

I pallini da softair biodegradabili

Molti credono che il pallino biodegradabile rovini la canna del fucile da softair e il gruppo aria del nostro asg. Che sia vero o no, sappiate che non possiamo farci niente, perchèì, per fortuna, la normativa impone e il buon senso richiede, che si utilizzino solo pallini biodegradabili!

Che dire l’unica carta che abbiamo è quella di scegliere pallini buoni.

La scelta dei pallini da softair può essere influenzata da vari fattori

  • Ovviamente l’assenza completa di imperfezioni (quindi se decidi di utilizzare i pallini da softair dei cinesi, ti prego, desisti)
  • La bontà della lucidatura.
  • L’assenza di porosità e imperfezioni
  • I residui di lavorazione che lasciano quando nella canna o nei caricatori (se sfarinano)